Filiere

LAICA è strutturata  in Unioni e Filiere.

Col termine Filiera si intende una aggregazione "verticale" di associati, che condividono  la medesima categoria merceologica.
 (nelle varie declinazioni: per l’Agricoltura dal campo alla tavola, per l’Industria dalla materia prima al prodotto finale, etc)
(Ogni Filiera esprime un Delegato in Giunta eletto a maggioranza relativa.)

  • Saranno costituiti anche Raggruppamenti di interesse*,  cioè gruppi - di almeno dieci soggetti - aventi omogeneità di interessi per il conseguimento di specifici obiettivi comuni. Tali organismi avranno esclusivamente funzione propulsiva (per la redazione progetti specifici). Ogni raggruppamento potrà essere rappresentato da un “Portavoce”, nominato all’unanimità dal Raggruppamento.
  • In tale fattispecie rientrano anche i Gruppi di Acquisto di cui alla Legge Finanziaria 2008, art. 1, comma 268, ossia i GAS (gruppi di acquisto solidale) soggetti associativi senza scopo di lucro costituiti al fine di svolgere attività di acquisto collettivo di beni e distribuzione dei medesimi con finalità etiche, di solidarietà sociale e sostenibilità ambientale.
  • *Gas e Raggruppamenti di interesse possono partecipare alle Filiere di riferimento

Laica ha pensato anche ai giovani, e si è dotata di un Dipartimento GIOVANI, il G.I.S. (Giovani Imprenditori del Salento).